Comune di Lerici - SP

Cooperazione e solidarietÓ

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE


La Cooperazione Internazionale, meglio definita “Cooperazione allo sviluppo” è, come dice la legge n. 125 del 2014, parte integrante e qualificante della politica estera dell’italia.
Obiettivi primari della Cooperazionale  allo sviluppo che riconosce la centralità dell’essere umano nella sua dimensione individuale e comunitaria, sono:

1.Sradicare la povertà e ridurre le disuguaglianze,migliorando le condizioni di vita delle popolazioni, promuovendo uno sviluppo sostenibile;
2.Tutelare ed affermare i diritti umani,l'uguaglianza di genere e le pari opportunità, nonché i principi di democrazia e dello stato di diritto;
3.Prevenire i conflitti, sostenere i processi di pacificazione, di stabilizzazione post-conflitto, di consolidamento e rafforzamento delle istituzioni democratiche.

L’art.1 continua precisando che, l’aiuto umanitario è attuato secondo i principi del diritto internazionale in materia, in particolare quelli di imparzialità, neutralità e non discriminiazione e mira a fornire assistenza, soccorso e protezione alle popolazioni di paesi in via di sviluppo e vittime di catastrofi.
L’Italia promuove l’educazione, la sensibilizzazione e la partecipazione di tutti i cittadini alla solidarietà internazionale, alla cooperazione internazionale e allo sviluppo sostenibile.
La linea politica che l’amministrazione comunale intende portare avanti per i  progetti di Cooperazione Internazionale, tiene  conto di più fattori, tra cui, l’appartenenza al territorio del soggetto proponente, la validità del progetto, i tempi certi di realizzazione, la finalità, la contestualizzazione dello stesso, i nuovi assetti geo-politici mondiali in continua evoluzione a causa di guerre e catastrofi naturali.

 
 
  • Nel Dicembre 2015 il Comune di Lerici ha erogato una somma di euro 500,00 tramite l’Associazione “Laboratorio di Pace e Solidarietà con il Popolo Saharawi” di San Terenzo, alla comunità Sarhawi colpita da una devastante alluvione, nell’Ottobre 2015. (Saccani-San Terenzo)
    (det.n. 1871 del 18/12/2015)
                                                                                              
  • Un secondo contributo di pari importo (euro 500,00) è stato erogato per il periodo 2015/2016 all’associazione “Solidarbus-Music for Peace-Creativi della notte” di Genova per il progetto “Solidarscuola”, volto a fornire materiale didattico agli studenti aderenti allo stesso.
    Music for Peace è una Onlus  che raccoglie generi di prima necessità quali medicinali e cibo donati direttamente dai cittadini tra cui anche gli studenti, per poi re-distribuirli alle popolazioni bisognose in paesi in guerra.
    (det.n. 1659 del 26/10/2016)
 
  • Porta la data del 2 Novembre 2016 la “Manifestazione d’interesse” del Comune di Lerici per il progetto “Diritto al ritorno. Una possibile prospettiva per i migranti senegalesi”, presentato  dall’Associazione culturale Mediterraneo: tramite il suo presidente, Dott.G Pagano, è stato illustrato un importante ed innovativo  progetto di cooperazione internazionale decentrata, che prevede la costruzione di una fabbrica di ghiaccio per la conservazione del pesce, in Senegal, al fine di  permettere ai migranti che lo desiderino, di tornare nella propria terra con la  possibilità di un  lavoro.
    (vedi doc. allegato)
 
  • “Per vincere l’indifferenza”: anche quest’anno il Comune di Lerici, il giorno  9 Ottobre 2016, ha aderito alla marcia per la Pace Perugia-Assisi.
    (del. n. 191 del 28/09/2016)
     



I  nostri progetti per il 2016/2017

1° PROGETTO: SAHARAWI: CONTRIBUTO PER LA RICOSTRUZIONE DI UN EDIFICIO SCOLASTICO ADIBITO AD ASILO  PER 105 BAMBINI, NELLA WILAYA DI DAHLA
(det. n. 1839 del 25/11/2016)

Con l’alluvione dell’Ottobre 2015,5 dei 7 asili della Wilaya di Dahla sono andati completamente distrutti: con il nostro contributo, verranno acquistate le attrezzature della mensa dell’asilo della DAIRA (divisione amministrativa) di Birenzarane  e 105 bambini,potranno tornare a scuola.

Contributo.   Euro 1.700,00
Consegna  lavori: Dicembre 2016
Onlus : CISP-Emilia Romagna.  Referente :  G.Olmi
 


2° PROGETTO-SAHARAWI: MIGLIORAMENTO DEL REGIME ALIMENTARE DEI RIFUGIATI NEI CAMPI DI TINDOUF, MEDIANTE LA CREAZIONE DI UNA SERRA PERMANENTE, NELLA WILAYA DI BOJADOR
(det. n. 1840 del 25/11/2016)

Il progetto riguarda la creazione di una coltivazione di prodotti ortofrutticoli per la produzione di frutta e verdura per la popolazione rifugiata nel campo di Tindouf per colmare le carenze nutrizionali, soprattutto in anziani, bambini che soffrono di anemia,donne in gravidanza e neonati.
La proposta nasce  dalla necessità di rispondere ai bisogni alimentari della popolazione Saharawi e della volontà manifestata da ECHO (European Commission’s Humanitarian Aid and Civil Protection Department-Ufficio per gli aiuti Umannitari della Comunità Europea) di finanziare un’operazione di distribuzione alimentare destinata a diversificare il paniere alimentare dei rifugiati.
A fine progetto sarà reso produttivo almeno 1 ettaro di terreno volto a produrre 30 tonnellate di ortofrutta da distribuire alla popolazione.Il nostro contributo andrà a coprire le spese per l’impianto di irrigazione.
    
Contributo:                          euro 3.300,00
Consegna lavori:                  Marzo 2016-Marzo 2017
Onlus:                                Africa 70    Referente: S.Di Lello
 

 
3° PROGETTO: BRASILE.”CORPORAL MENTE”: PROGETTO DI EDUCAZIONE SANITARIA E SOCIALE PER BAMBINI, ADOLESCENTI ED ADULTI
(det. n. 1832 del 22/11/2016)

Il “Projecto Libertade” ci porta in Brasile. Il collegamento è tra Lerici e Rio de Janeiro:qui, nella Favela do Vintem, il nostro concittadino,Padula Riccardo, ha avviato un centro di recupero sociale per giovani e genitori disadattati.La scuola-struttura, è nata per restare vicina alla comunità abitante la favela, coinvolgendo ed assistendo  le famiglie, con  progetti mirati per bambini, adolescenti, adulti.
L a scuola, oggi, assiste piu’ di 100 bambini ed adolescenti.
Obiettivo del progetto denominato “Corporalmente” è di garantire i diritti di base dei minori: DIRITTO ALLA VITA, ALLA SALUTE, ALL’ALIMENTAZIONE, ALLA FAMIGLIA, ALL’ISTRUZIONE, AL LAVORO.

Contributo:        euro  3.500,00
Tempi di realizzo:    già in corso
Onlus:            O.N.G.: Projecto Liberdade. Referente: R.Padula (Tellaro)
 


4° PROGETTO: NICARAGUA. PROGETTO DI ADOZIONE CULTURALE A DISTANZA DI 2 BAMBINE: ”NAHOMI E SHARON”
(det. n. del.)
Il progetto di adozione culturale a distanza, vede impegnato il nostro Comune a sostenere economicamente 2 bambine, della scuola primaria e secondaria, per permettere loro di andare a scuola e studiare.
Il sistema educativo nicaraguense non fornisce aiuti finanziari alle famiglie che non hanno le possibilità economiche di mantenere agli studi i propri figli: la scuola è gratuita, ma non viene fornito il materiale didattico per studiare e frequentare.
In una sperduta provincia del Nicaragua, paese di stampo marcatamente patriarcale,permettere a due bambine di studiare, rappresenta un grande passo verso l’emancipazione. Obiettivo del progetto di adozione culturale di 2 bambine, è di fornire loro, il sostentamento necessario atto a garantire la frequentazione giornaliera della scuola anziché andare a lavorare.
La  speranza è che, lasciando in eredità questo progetto alle amministrazioni future, il Comune di Lerici, possa continuare a garantire, a queste 2 giovani donne,il sostegno economico per  il completamento del percorso educativo e scolastico.Sharon e Nohemi, terminati gli studi, ptranno  mettere a disposizione della propria collettività le conoscenze acquisite: attraverso la loro emancipazione, getteranno le basi  per il riscatto sociale di tutta la  loro comunità.

Contributo :        euro     400,00
Inizio progetto:        Dicembre 2016
Onlus:            Rifugio di Monte Calvario. Referente:Madre Cecilia (Lerici).
 


Tutti gli importi sono stati deliberati.

Manuela Mussi
Consigliere delegato alla Cooperazione Internazionale
Comune di Lerici